Website

Gli spazi dell’educazione

Edilizia scolastica, scuola e territorio- relatore del tema: Samuele Borri dirigente correlatore: Osvaldo Carnovale L'edilizia costituisce oggi un drammatico problema di sicurezza nelle scuole. Ma è anche una straordinaria opportunità per innovare e aprire i luoghi dove si impara. E per renderli finalmente sostenibili in termini ambientali ed economici. Oggi, questo tema viene ricollocato al centro dell'iniziativa politica e parlamentare. Si tratta di ripensare l’educazione proprio nei luoghi deputati al più significativo e prolungato incontro tra generazioni. E rimettere mano alle strutture, pensando sì a nuove scuole ma anche ai tanti piccoli accorgimenti che potrebbero subito fare molto. Abitare i luoghi educativi in modo nuovo, rivestirli di luce, di colori, di spazi attrezzati per le sfide dei nuovi modi di apprendere e per l’agorà, è una sfida che fondi di cui finalmente il governo parla anche in termini macro-economici e anti-ciclici. Non si potrà fare tutto subito. Ma un processo si sta avviando. E’ possibile e necessario coinvolgere le famiglie e anche i ragazzi stessi in questo processo? Si parta dai loro bisogni e dalle loro idee creative. Inoltre è chiaro come la scuola debba essere sempre più un hub territoriale, il crocevia di tante reti che inevitabilmente incidono in maniera profonda sull’educazione dei ragazzi e che quindi vanno costruite, utilizzate, monitorate per far sì che ci sia un sistema sociale di apprendimento diffuso a sostegno del ragazzo in tutti gli aspetti della sua vita. Un sistema largo, fatto di docenti insieme a operatori culturali e dell’educare, associazioni, istituzioni locali, ecc.

Tags

Voting

4 votes
5 up votes
1 down votes
Active
Idea No. 1